Press enter to see results or esc to cancel.

Come organizzare un trasloco

Il trasloco è un momento impegnativo, in cui ti trovi a dover inscatolare quella che è stata la tua vita fino a quel momento e a trasportare tutto in una nuova casa.
Spesso il tempo a disposizione per organizzare il trasloco è poco, tra lavoro e altri impegni quotidiani, quindi è importante seguire alcuni accorgimenti che potranno farti risparmiare tempo e fatica.

Decidi cosa portare ed elimina il superfluo
Non è obbligatorio portarsi dietro tutto! Il trasloco è un’occasione preziosa per un nuovo inizio: approfitta per liberarti delle cose che non ti servono, in questo modo la nuova casa sembrerà subito più spaziosa e ordinata.
Puoi trovare tante indicazioni su come fare nei nostri post sul Decluttering, ovvero su come liberarsi del superfluo (cose vecchie, rotte, inutili).
Inizia per tempo così non dovrai fare tutto all’ultimo minuto e non ti troverai ad inscatolare le cose senza nemmeno guardarle, finendo per portare con te un sacco di ciarpame (come abbiamo fatto noi dopo un trasloco fatto di fretta, ci siamo trovati nella nuova casa anche dei vecchi elenchi del telefono…).

Prepara e riempi gli scatoloni
Ti serviranno:
– scatoloni di varie misure (meglio non troppo grandi)
– scotch da pacchi
– pennarelli grossi
– carta di giornale o carta con le bolle per imballaggio

Procurati per tempo gli scatoloni che ti servono. Nei supermercati ne puoi trovare di tante dimensioni, meglio non usare scatoloni troppo grandi per evitare di caricarli troppo e di renderli quindi troppo pesanti.
Quando inizi ad inscatolare, cerca di distribuire il peso tra i diversi scatoloni, posizionando sotto le cose più pesanti e sopra quelle più leggere. Utilizza la carta di giornale o la carta con le bolle per proteggere gli oggetti più delicati.
Con un pennarello scrivi sullo scatolone la stanza in cui dovrà essere portato, un numero progressivo e il tipo di contenuto (ad esempio, libri bambini, piatti, ecc.). Puoi riportare gli stessi dati in un foglio di carta o in un documento da visualizzare nello smartphone, così da vedere a colpo d’occhio in quale scatola si trovano le varie cose.
Se il contenuto è fragile o se la scatola non dovrà essere capovolta, ricordati di indicare questi dati nello scatolone in modo ben evidente.
Chiudi tutto bene con lo scotch da pacchi per evitare che le scatole si aprano durante il trasporto.

Quando iniziare
Se possibile inizia ad inscatolare già qualche settimana prima, partendo dalle cose che usi meno spesso o che non stai usando (ad esempio, abiti e scarpe non di stagione, ecc.). Se hai un garage puoi riporci gli scatoloni via via che li prepari, in modo da non trovarti tutta la casa invasa dagli scatoloni. In alternativa, puoi iniziare a liberare la stanza che usi di meno e usare quella per riporre temporaneamente le scatole.

Il “bagaglio a mano”
Proprio come quando viaggi in aereo, prepara una valigia con le cose che ti serviranno durante i giorni del trasloco e i primi giorni nella nuova casa, ad esempio: qualche cambio per te e per gli altri componenti della famiglia, asciugamani, sapone, ecc. In una borsa capiente puoi riporre le altre cose importanti, come ad esempio oggetti di valore, passaporti, codici di accesso alla banca online, ecc.

Buon trasloco!

Potrebbe interessarti anche: Come traslocare con un gatto

Comments

Leave a Comment

Sono progetti di maneiro.co 2014 - 2018 | IT04145570265