Soprattutto se in famiglia siete in tanti, organizzare bene il bucato è un’attività fondamentale per riuscire a mantenere l’ordine e non farsi seppellire dalla cose da lavare (e piegare, stirare e sistemare!).

Ecco alcune indicazioni utili per risparmiare tempo e gestire il bucato il modo efficace.

Organizza i cesti della biancheria da lavare

Di solito il cesto è uno solo quindi al momento di avviare la lavatrice devi capire cosa ha la priorità (in base alla quantità di roba presente), tirare fuori tutto e pescare le cose del colore o tipo che hai deciso di lavare.

Questo è un lavoro in più che puoi evitare, organizzando diversi cesti per i diversi tipi di cose da lavare insieme, ad esempio: indumenti bianchi/neri/colorati, biancheria per la casa, abbigliamento sportivo, ecc.

Trova tu la suddivisione che va meglio per le tue esigenze, raggruppando le cose che di solito lavi insieme.

Puoi posizionare i cesti su una piccola scaffalatura, uno sopra l’altro, oppure usare qualche cesto tipo Skubb dell’Ikea, è capiente ma è largo 22 cm, quindi se hai spazio puoi sistemarne due o tre vicini.

Su Amazon puoi trovare anche portabiancheria a tre scomparti, ad esempio questo.

Amazon

I cesti di solito sono vicini alla lavatrice, ma in base alle tue esigenze potresti organizzarti anche in altro modo. Ad esempio, se hai un bimbo piccolo potresti avere una cesta o una borsa vicino al fasciatoio, così da poter riporre agevolmente gli indumenti e le altre cose del piccolo.

In ogni caso, fai attenzione a non riporre nei cesti indumenti bagnati o umidi, perché oltre a rovinarsi potrebbero stingere e rovinare anche il resto!

Programma il lavaggio

Per lavare insieme capi colorati che rischiano di stingere puoi usare i foglietti acchiappa colore, ormai li trovi di varie marche e prezzi e ti aiutano a fare meno lavaggi.

Per risparmiare sulla bolletta organizzati per far partire la lavatrice alla sera o durante il fine settimana. Per evitare le maratone del week end, durante la settimana io faccio così:

  • Se ho tempo/voglia per stendere alla sera, preparo la roba nel cestello e imposto il timer per far partire la lavatrice alle sette (altrimenti mi viene in mente troppo tardi e quindi non riesco a stendere, oppure non mi viene proprio in mente!)
  • Quando invece alla sera sono più stanca, preparo tutto e imposto il timer per farla partire alla mattina presto e così sfrutto anche il sole per asciugare (se c’è!).

Se la tua lavatrice non ha il timer puoi impostare un promemoria sul telefono all’ora che desideri così non rischi di dimenticarti, oppure valutare di prendere un timer.

L’asciugatura

Se possibile stendi all’aperto oppure in un locale della casa che puoi tenere arieggiato. Cerca di stendere bene i capi, in modo da evitare di stirare oppure da poter stirare più velocemente.

Se hai parecchia roba, vivi in una zona non sempre calda o non hai spazio per stendere all’esterno puoi valutare di acquistare un’asciugatrice. Se la scegli di classe elevata e la utilizzi durante le fasce orarie più economiche, il costo in più in bolletta dovrebbe essere limitato, risparmierai davvero molto tempo e potrai evitare di stirare parecchie cose.

Piegare e riporre

Appena togli le cose dallo stendino, piega e riponi in armadio quello che non devi stirare. Se non hai tempo, riponi le cose in un cesto o una scatola in una zona del guardaroba e torna ad occupartene appena puoi.

Stirare o non stirare?

Ci sono diverse scuole di pensiero, chi stira tutto e chi niente! Ognuno decide come gli pare meglio, secondo me stirare tutto è tempo perso tolto ad altre cose, prima di tutte la famiglia. Molte cose sono dignitose anche se non stirate (incluse le lenzuola!). Unica eccezione: le camicie da uomo e alcune camicie da donna o vestiti particolari.

Nel caso, se non hai la fortuna di avere una stanza lavanderia, organizza una zona del guardaroba dove appendere le camicie da stirare e riporre il cesto delle altre cose da stirare.

Puoi leggere anche Come stirare meno

Lavanderia a gettone

In alcune situazione ti potrebbe essere comodo utilizzare la lavanderia a gettone, ad esempio quando hai accumulato molte cose da lavare. Potrai fare delle lavatrici con molta roba e utilizzare anche l’asciugatrice, in modo da liberarti in meno tempo rispetto a quello che impiegheresti a casa.

Puoi usare la lavanderia a gettone anche per lavare e asciugare piumoni e coperte, soprattutto se in casa non hai modo di asciugare al sole o con l’asciugatrice: in poco tempo avrai tutto pulito e pronto per essere usato di nuovo o riposto in armadio.