Press enter to see results or esc to cancel.

Come mettere in pratica la lista delle cose da fare

Hai la sensazione di non riuscire a fare tutte le cose che vorresti e di non usare al meglio il tempo che hai a disposizione?
Il primo passo per riuscire a fare le cose e diventare più produttivo è organizzare le tue “to do list”, ossia le liste delle cose da fare, ad esempio:

– Lavoro
– Personale
– Telefonate
– Compiti veloci
– Da comprare
– Attesa

A questo punto dovresti avere il quadro completo di tutte le attività, ecco ora come puoi fare per metterle in pratica:

Cosa fare oggi / questa settimana / più avanti
Le liste che hai creato in precedenza sono la base da cui attingere per definire il tuo piano di azione quotidiano e settimanale. Identifica le cose più importanti che devi smaltire entro la settimana e inizia a definire il tuo piano. Puoi iniziare anche solo con i primi giorni della settimana e poi aggiornarlo via via.
Cerca di essere realista e di non riempire le giornate con troppe cose, perché rischi di non riuscire a farle e di aumentare la frustrazione.

Il calendario
Usa il calendario (dello smartphone, del pc o anche su carta) per segnare i promemoria che ti servono. Io preferisco il calendario in formato elettronico rispetto alla carta perché ti dà delle funzionalità in più molto utili, come ad esempio la possibilità di condividere con altre persone o di definire dei promemoria con il preavviso che decidi tu (ad esempio un’ora prima oppure il giorno prima). Se usi un App per la lista delle cose da fare, come ad esempio Wunderlist, puoi impostare i promemoria direttamente da lì.

Le tre cose più importanti
Ogni giorno cerca di smaltire almeno le tre cose più importanti del tuo piano all’inizio della giornata (una cosa sola, se molto corposa), anche se sono le attività più noiose o pesanti che non hai voglia di affrontare. Fai lo sforzo e liberatene subito! Se aspetti rischi solo di essere più stanco o che magari arrivi qualche imprevisto per cui non riesci a farle, con il risultato di sentirti sempre inconcludente. Il fatto di essere riuscito a farle ti farà invece sentire più produttivo e di buon umore per il resto della giornata.

Il tempo per ingranare
Tieni conto che ci vorrà almeno un mese per testare il nuovo sistema. Ogni giorno vedi cosa ha funzionato e cosa no e cerca di affinare il sistema per adattarlo alle tue esigenze.

Se ti interessano questi temi puoi leggere anche Detto fatto! di David Allen (creatore del metodo GTD – Getting Things Done) e Zen to Done. Il sistema semplice ed efficace per migliorare la produttività di Leo Babauta

.

Comments

Leave a Comment

Sono progetti di maneiro.co 2014 - 2018 | IT04145570265