Utilizzare un’agenda potrebbe aiutarti ad organizzarti meglio nella vita e nel lavoro. Forse hai già provato ad usare un’agenda a inizio anno, partendo con i migliori propositi per poi mollare pochi mesi dopo, oppure vorresti iniziare ad usarla per organizzarti ma non sai da dove partire.

Ecco come riuscire a fare in modo che l’agenda diventi un alleato prezioso per essere più ordinati e produttivi:

Scelta dell’agenda: anche l’occhio vuole la sua parte!

Scegli un’agenda che ti piaccia, bella da vedere, che ti faccia venire voglia di prenderla in mano e usarla. Per lo stesso motivo, scegli anche una bella penna.

Ti potrà sembrare un aspetto poco importante, ma vedrai che questa sarà la chiave per riuscire effettivamente ad usare la tua nuova agenda e a farla diventare uno strumento importante di pianificazione e organizzazione.

Che cosa organizzare e dove

Decidi quali sono gli aspetti principali che hai bisogno di organizzare, ricordare o tracciare, ad esempio:

  • appuntamenti
  • cose da fare
  • promemoria compleanni e ricorrenze varie
  • pulizie della casa
  • acquisti da fare
  • ecc.

Puoi iniziare dalle cose principali e poi, una volta che l’utilizzo dell’agenda sarà entrato a far parte delle tue abitudini, potrai aggiungere nuove sezioni.

Pensa anche se ti serve principalmente come riferimento da tenere in casa oppure se avrai bisogno di portarla con te per avere le info sempre a portata di mano.

Il modello di agenda giusto per te

In base all’utilizzo che avrai deciso di farne, puoi trovare il modello di agenda che fa per te.

Se ti serve principalmente per segnare appuntamenti e ricorrenze potrebbero andare bene delle agende a spirale o rilegate tipo Moleskine, giornaliera o settimanale a seconda dello spazio che ti serve ogni giorno.

Più economiche ma sempre molto carine sono le agende della Alpha Edition, ad esempio questa o questa.

Se invece vuoi usare l’agenda per gestire e organizzare tanti aspetti diversi o progetti che possono cambiare nel tempo, allora la cosa più comoda è usare un’organizer tipo Filofax oppure un’agenda ad anelli, per poter avere la flessibilità di aggiungere o togliere delle pagine o sezioni. Nel dubbio, scegli un modello flessibile così nel caso potrai adattarla alle tue nuove esigenze.

Se userai l’agenda soprattutto fuori casa il formato dovrà essere piccolo, ad esempio Pocket da borsetta con fogli da 81mm x 120mm come questa, oppure Personal con fogli da 95mm x 171mm come questa Collins o la bellissima Filofax Saffiano.

Se invece l’agenda rimarrà a casa potresti trovare utile un formato più grande, ad esempio una A5 come la Filofax Saffiano Acquamarina, con più spazio per scrivere.

Se vuoi avere la flessibilità dell’organizer senza la scomodità degli anelli potresti scegliere un midori, il sistema giapponese per tenere insieme diversi taccuini in un unico raccoglitore.

Tenere l’agenda: una nuova abitudine

Ora che hai deciso che cosa organizzare e hai trovato il modello adatto a te, non ti resta che iniziare ad usare la tua nuova agenda!

Se la usi a casa, tienila in un posto in vista in cui potrai consultarla e aggiornarla agevolmente. Abituati a vedere la tua agenda come un alleato per organizzare le cose da fare e all’inizio “imponiti” di usarla almeno una volta al giorno, ad esempio alla sera per fare il punto degli impegni dei giorni successivi, e al mattino per visualizzare rapidamente le cose da fare o ricordare.

Puoi trovare tanti spunti e idee su come usare al meglio la tua agenda nel gruppi su Facebook come Planner Addicts Italia, Cartopazze e Passione Midori, Planner e il favoloso mondo della cartoleria.

Piano piano vedrai che usare l’agenda ti aiuterà a risparmiare tempo e a non perdere dei pezzi per strada, e a quel punto utilizzarla diventerà un’abitudine di cui non potrai più fare a meno!

Puoi leggere anche:
Come organizzare l’agenda
Come creare un bullet journal