Press enter to see results or esc to cancel.

Come applicare nella propria casa la teoria delle finestre rotte

La teoria delle finestre rotte è una teoria sociologica secondo la quale investendo risorse nella cura dell’esistente e nel rispetto della civile convivenza si ottengono risultati migliori rispetto all’uso di misure repressive.

L’esistenza di una finestra rotta (da cui il nome della teoria) potrebbe infatti generare fenomeni di emulazione, portando qualcun altro a rompere un lampione o un idrante, dando così inizio a una spirale di degrado urbano e sociale. Con interventi relativamente semplici e non necessariamente costosi, invece, è possibile ottenere buoni risultati e mantenerli nel tempo.

Un fenomeno simile secondo me avviene nelle nostre case: se siamo circondati dal disordine e dalla mancanza di cura, saremo più tentati di accumulare altro disordine, con il risultato che la casa sarà sempre più trascurata; se invece ci sforziamo di mantenere un minimo di ordine, sarà più facile essere motivati a tenere pulito e in ordine.

Ora, conoscendo la teoria, cosa possiamo fare nella pratica? Lavorare sulle piccole cose, ma in modo costante e regolare! Ecco qualche esempio:

 

Piccole manutenzioni
Non lasciare passare i giorni prima di fare quei piccoli interventi utili per trasmettere un senso di cura verso la tua casa, come ad esempio sostituire una lampadina bruciata o sistemare un rubinetto che perde.

 

Un posto per ogni cosa
Organizza la tua casa in modo che ad ogni oggetto sia assegnato un posto, affinché non ci siano scuse per lasciare le cose in giro. In particolare, fai attenzione ad alcuni classici che creano disordine, come borse e giacche (appoggiate qua e là quando si rientra), scartoffie varie da gestire, vestiti indossati ma non ancora da lavare, ecc. Assegna loro un posto preciso (ad esempio, ganci e scaffali in entrata, una scatola per le scartoffie, ecc.) e rispetta l’ordine definito: il tuo comportamento potrà essere di esempio per tutti i membri della famiglia.

 

Copertura minima di tutta la casa
Anche se hai poco tempo, cerca di dedicare comunque un minimo di attenzione ad ogni stanza della casa, in modo che ci sia sempre un livello di ordine e pulizia accettabile. Lascia perdere il perfezionismo, che rischia magari di portarti ad avere un paio di stanze impeccabili quella volta che ti metti a sistemare, ma il resto della casa messo male perché non hai più tempo per continuare! Meglio fare le cose indispensabili un po’ dappertutto, e poi se resta tempo sistemare anche i dettagli.

 

Non scoraggiarti
Se all’inizio i risultati non sono quelli che speravi e ti sembra di tornare sempre al punto di partenza, prosegui con fiducia: non è mai facile cambiare ma vedrai che nel tempo arriveranno le soddisfazioni.

 

Potrebbe interessarti anche:
Come progettare una casa facile da pulire
Come rinnovare la casa low cost

Comments

Leave a Comment

Sono progetti di maneiro.co 2014 - 2018 | IT04145570265