Press enter to see results or esc to cancel.

Come la visualizzazione può influire sui risultati sportivi

Nel libro Felice se lo vuoi dello psicologo cognitivo Rafael Santandreu ho letto il racconto di un esperimento che mi ha molto colpito, riguardo gli effetti della visualizzazione sulle performance sportive:

Lo psicologo australiano Alan Richardson ha chiesto a un gruppo di giocatori di pallacanestro fuori allenamento (che non giocavano da settimane o mesi) di effettuare 100 tiri liberi e prendere nota dei risultati. Questo era il punto di partenza, l’esperimento voleva capire come miglioravano i risultati con l’allenamento e la visualizzazione.

I soggetti sono stati divisi in tre gruppi:
Gruppo A: si è allenato 20 minuti al giorno per un mese
Gruppo B: si è allenato solo mentalmente
Gruppo C: non si è allenato per nulla.

Scaduto il tempo, tutti sono tornati a lanciare una serie di 100 tiri, ecco i risultati:
Gruppo A: migliorati statisticamente di un 24%
Gruppo B: migliorati statisticamente di un 23%
Gruppo C: rimasti esattamente allo stesso punto.

In sostanza, l’allenamento mentale e quello reale hanno dato quasi gli stessi risultati!
Lo studio è stato replicato diverse volte e ogni volta il risultato è stato lo stesso: l’allenamento tramite visualizzazione è efficace come quello reale per le persone che abbiano già nozioni dello sport in cui si stanno allenando.
Se si associano i due tipi di allenamento possiamo quindi moltiplicare i progressi.

Molti atleti importanti usano già questo metodo per massimizzare le loro performance, ad esempio il golfista Tiger Woods, il cestista Kobe Bryant e Wayne Rooney, giocatore del Manchester United e della nazionale inglese. Rooney da alcuni anni fa esercizi di visualizzazione su base regolare, ai quali attribuisce gran parte del suo successo:

…la sera vado a letto dedico un buon lasso di tempo a visualizzarmi nella partita del giorno successivo. Mi immagino mentre centro la porta facendo dei bei passaggi e muovendomi con scioltezza e tecnica. Ricreo le sensazioni che ho avuto nelle mie partite migliori […] Bisogna visualizzare fatti realistici, risultati che puoi ottenere o che hai ottenuto in passato perché, per dare un senso all’esercizio, devi raggiungere una grande intensità: devi crederci!

Se vuoi saperne di più trovi tante informazioni nel libro Felice se lo vuoi Felice se lo vuoi: Scopri la tua forza emotiva.

Comments

Leave a Comment

Sono progetti di maneiro.co 2014 - 2018 | IT04145570265