Press enter to see results or esc to cancel.

Come risparmiare: 5 idee che funzionano

A volte in tema di risparmio si leggono dei consigli poco rispettosi dell’intelligenza delle persone. Per questo non ti dirò di andare a fare la spesa a stomaco pieno per evitare di comprare dolcetti e cose che non ti servono, confido nella tua forza di volontà!

Vorrei invece condividere cinque consigli che con me hanno funzionato. Imparare a risparmiare può richiedere un po’ di impegno ma è una cosa che ho sempre cercato di fare con piacere perché la faccio per me stessa, per riuscire a mettere da parte un fondo per le emergenze o per i progetti a cui tengo.

Ecco allora i miei consigli per risparmiare:

1. Analizzare le spese e intervenire su quelle più grosse o continuative

Il primo passo per imparare a risparmiare è capire come vengono spesi i soldi, quali sono le voci di spesa principali. A questo proposito, già da qualche anno utilizzo il Kakebo, il libro giapponese dei conti di casa.

Il mio consiglio è quello di dare la precedenza alle spese che incidono di più e a quelle continuative, come canoni di abbonamento o altro, per riuscire a vedere in fretta una differenza in termini di risparmio.

Alcuni esempi:
Assicurazione auto: questa è una voce che pesa sempre parecchio nel bilancio annuale. Da diversi anni utilizzo le assicurazioni online, che offrono un ottimo servizio e sono di norma molto più convenienti di quelle tradizionali: la prima volta ho risparmiato circa la metà!
Ora ho una tariffa già molto buona quindi è difficile riuscire a scendere ancora, in ogni caso poco prima della scadenza mi prendo un po’ di tempo per fare qualche preventivo e verificare se trovo una soluzione più conveniente rispetto a rinnovare con la stessa compagnia. Quando ho scelto il preventivo provo a contattare direttamente il call center per capire se è possibile avere qualche sconto aggiuntivo e a volte funziona. Con un impegno di solo qualche ora all’anno sono sicura di avere la migliore tariffa possibile.

Contratto telefonico: qualche anno fa ho visto la pubblicità di un’offerta molto conveniente e ho deciso di cambiare gestore. Nel tempo le offerte di solito migliorano, offrendo gli stessi servizi a un prezzo inferiore o un servizio più completo allo stesso prezzo, vale quindi la pena tenere gli occhi aperti e ogni tanto valutare la situazione (non necessariamente cambiando gestore).
 

2. Imparare a negoziare

Forse anche tu sei come me e non ti piace chiedere. Io però nel tempo mi sono convinta che molte cose sono negoziabili e che a volte basta chiedere per ottenere uno sconto o una soluzione più vantaggiosa.
Anni fa avrei voluto un aumento di stipendio, pensavo di meritarmelo ma mi sembrava brutto chiederlo e non sapevo come fare. Allora ho comprato un libro sulla negoziazione che mi ha dato qualche idea e qualche dritta su come fare, ho chiesto un appuntamento con il mio capo per spiegare la mia richiesta, e ho avuto l’aumento! È stata una bella soddisfazione e anche un insegnamento per il futuro.
Imparare a negoziare può essere utile in diversi ambiti, prova e rimarrai sorpreso tu stesso dei risultati che puoi ottenere.
Per iniziare puoi leggere Come allenarsi a negoziare, a me è piaciuto molto anche Ask for it.

3. Valutare diverse alternative

Ogni volta che devo fare un acquisto di un certo tipo valuto diverse alternative per trovare la soluzione più economica. Spesso online si trovano delle offerte molto buone e magari per alcuni articoli non mi verrebbe neanche in mente di guardare. Tempo fa cercavo un aerosol per i bambini, chiedendo in farmacia e in un negozio di articoli sanitari lo avevo trovato in offerta a 100 euro, poi ho guardato per curiosità anche su Amazon e ho trovato lo stesso identico modello a circa 80 euro!

A volte anche l’usato può essere un’opzione da considerare, si possono trovare dei prodotti quasi nuovi a un prezzo molto buono. Io ho preso un box per il piccolo praticamente perfetto, non era stato usato perché alla bimba non era piaciuto e l’ho pagato solo 30 euro contro i 100 e passa del prezzo di listino.

4. Non lasciarsi conquistare da sconti e offerte speciali

Nel tempo ho imparato a non cedere di fronte all’ennesimo sconto eccezionale, sconto per rinnovo locali o altro. Sembra sempre l’occasione della vita e quindi si rischia di comprare anche se non serve perché il prezzo è ottimo e prima o poi servirà. In realtà ci sono alte possibilità che non serva mai o che serva qualcosa di diverso, e comunque anche in quel momento ci saranno senz’altro delle altre offerte, non è mai l’occasione della vita!

Durante i saldi o con gli sconti cerco di comprare solo le cose che mi servono o che mi piacciono, il resto aspetta il suo momento.

5. Aumentare le entrate

Per riuscire a risparmiare puoi ridurre le uscite oppure aumentare le entrate, considerazione ovvia ma che non viene quasi mai nominata tra le strategie per aumentare i risparmi, forse perché non è facile? Ma neanche spendere meno lo è!

Per avere qualche entrata spot, io ogni tanto vendo online degli oggetti che non uso più. Di solito metto degli annunci su Subito.it, è facile, veloce e riesco anche ad avere più spazio in casa.

Per aumentare le entrate in modo continuativo, invece, il mio consiglio è di provare a negoziare un aumento di stipendio (vedi sopra!) oppure cercare un lavoro più redditizio, eventualmente anche investendo su te stesso con un corso di formazione o altro.

In bocca al lupo e buon risparmio!

Comments

Leave a Comment

Sono progetti di maneiro.co 2014 - 2018 | IT04145570265